MENU

Il progetto:

La plasticità cerebrale è la protagonista principale del progetto ”La mente oltre i limiti” che il liceo sportivo A. Bertolucci ha proposto per il concorso.
Il percorso è iniziato con la collaborazione di Microgate, azienda leader nel settore dell’ingegneria e dell’ottica oltre che referente della società americana BrainHQ che ha fornito a titolo gratuito gli account per gli studenti che hanno partecipato al progetto.

La finalità perseguita era di migliorare le funzionalità motorie di base dei nostri studenti (soprattutto con di sturbi dell’apprendimento) attraverso la formazione cognitiva usando il metodo BRAINHQ sviluppato da Michael Merzenich (il padre della plasticità neuronale). L’assunto di base fa riferimento alla capacità del cervello di cambiare a qualsiasi età, nel bene e nel male. Questa flessibilità gioca un ruolo incredibilmente importante nello sviluppo (o declino) del nostro cervello e nella formazione delle nostre personalità.

La scienza della neuroplasticità e del cervello rappresenta le basi del nostro progetto insieme a nuove proposte e a nuove competenze che corrispondono anche a nuove opportunità. Il punto focale per l’innovazione si articola sulla centralità dello studente, sulla digitalizzazione del percorso e su un apprendimento di tipo adattivo. Il paradigma adottato è partire dalla tecnologia per semplificare e ottimizzare il percorso didattico. Il progetto ”La mente oltre i limiti” che gli studenti hanno ideato e realizzato per il concorso, parte proprio dalle premesse esposte, introducendo al proprio interno sia processi di innovazione, sia l’utilizzo delle più moderne tecnologie disponibili. Il training cognitivo per i nostri studenti con disabilità è parte fondante di questa proposta.